Local Temperature & Time
°C    |    ...
Prenotazione Richiesta
DE
IT
EN
Hotel
Camere e Suite
Prezzi e offerte
Piacere
Sport e attività
online booking camere Offerte tel email map
menu

Attrazioni turistiche sulle Dolomiti

Escursioni alla scoperta delle Dolomiti del Trentino Alto Adige


Latemarium
Il gioiello naturale del massiccio del Latemar fa da meravigliosa cornice al Latemarium, un contesto capace di regalare momenti ed emozioni indimenticabili. 
Straordinariamente prezioso dal punto di vista geologico, botanico e paesaggistico, questo suggestivo massiccio montano, circondato da un fitto reticolo di sentieri escursionistici, è stato inserito dall'UNESCO fra i contesti naturali più belli e inestimabili al mondo.  Con le erte pareti rocciose del Latemar alle spalle, agli occhi del visitatore si apre uno scenario incomparabile, una distesa apparentemente infinita di vette e ghiacciai.  I sentieri tematici di nuova realizzazione si snodano fra ombrosi boschi secolari, prati dal verde brillante e baite in quota. Scorci che sembrano usciti dai libri delle favole, eppure agevolmente raggiungibili. E che fanno di Obereggen una località di vacanza ideale per tutta la famiglia.

Bretterbachschlucht
Al GEOPARC Bletterbach di Redagno/Aldino che fa parte del Dolomiti patrimonio dell'umanità UNESCO.  Nel versante sud-occidentale delle Dolomiti troverete un parco avventura, luogo didattico, monumento naturale e un incredibile Canyon - tutto in uno! Tesori geologici e paesaggi diversi offrono un'ampia varietà di attrazioni, potrete ammirare l'evoluzione della terra e della vita da una prospettiva insolita. Immergetevi con noi nella storia dell'origine della terra, in uno degli angoli più belli dell'Alto Adige.

Museo Collepietra
Il museo di Collepietra è stato inaugurato nel 1988 e può essere considerato una perla tra i musei altoatesini. Si trova direttamente sotto la chiesa parrocchiale di Collepietra e su un'area di oltre 1000 m² offre un’interessante panoramica sugli usi e costumi della storia locale senza tralasciare il mondo della flora, della fauna e dei minerali. La vita contadina con le sue radici religiose, costumi e tradizioni artigiane, ricordi dolorosi delle guerre, fanno parte dei reperti raccolti con grande passione e competenza. Il viaggio attraverso i singoli settori fa rivivere la umile esistenza dei nostri antenati ed il loro profondo legame con la natura. Il museo è caratterizzato dai numerosi dettagli della vita quotidiana. Incomparabile è la cappella della risurrezione con le sue preziose statue e tesori sacrali.

Chiesa Parrocchiale

Nel centro di Nova Ponente si trova la chiesa parrocchiale. Fede profonda, religiosità e gusto per l’arte produssero e salvaguardarono nella parrocchia di Nova Ponente un patrimonio di opere che vantano posizioni di rilievo nella storia dell’arte dell’intera regione. Tra queste va ricordata per prima l’imponente parrocchiale gotica con i rilievi superstiti di quello che fu una primizia dell'arte degli altari lignei.
La chiesa è aperta ogni giorno per visite fino alle ore 18.00.

Chiesetta di S. Elena
Fra tutte le chiesette di montagna esistenti nel Trentino Alto Adige, quella di S. Elena vanta una delle posizioni più belle. Si raggiunge in macchina o a piedi per una comoda stradina tra prati e boschi. La chiesetta di S. Elena è famosa perché possiede uno dei capolavori della scuola pittorica quattrocentesca di Bolzano: il complesso degli affreschi della chiesa. La costruzione risale al Millecento o ai primi del Milleduecento. Le pitture si stendono all’esterno, sulla facciata, e all’interno ove interessano praticamente tutti gli alzati, l’abside e le volte. Sulle pareti una ricchissima tematica tratta dall’Antico e dal Nuovo Testamento. Incantevole la vista panoramica dalla chiesetta su Latemar, Catinaccio e Sciliar.

Castel Thurn
Il Castel Thurnè oggi la sede del Comune di Nova Ponente. Tra il 1984-88 il castello fu sottopoststo a opere di rinnoveo che lo trasformarono in sede dell’amministrazione. Presso il castello si trova il museo comunale che accanto a diversi oggetti sacrali raccoglie anche esponati rappresentanti la cultura altoatesina, opere preziose in stile barocco e della scuola veneziana.
Per ulteriori informazioni: Tel. 0471- 617500.

Santuario Madonna di Pietralba
Le origini del Santuario della Madonna di Pietralba, posto a 1520 metri s.l.m., ebbe origine nel 1553 quando la vergine Maria apparve a Leonardo Weißensteiner per guarirlo dalla sua malattia. Ella gli chiese di costruire, come ringraziamento, una cappella dove i fedeli potessero recarsi per invocarla e lodarla. La cappella originaria divenne subito méta di numerosi pellegrini, tanto che ben presto fu necessario costruire una chiesa vera e propria. L’attuale basilica in stile baroccovenne completata nel 1654. Essa comprende la venerata statua della Madonna Addolorata che tiene sulle ginocchia il Figlio deposto dalla croce, la cappella originaria eretta da Leonardo, l’altare di maggiore ricoperto di foglie d’oro e d’argento, gli splendidi affreschi della volta di Adam Mölk, gli altari laterali del Pußjäger e altre opere di A. Silber e di F. Haider. Alla chiesa si accede da un corridoio dove sono conservato centinaia di ex voto.Chiesa Parrochiale di Ega
La Chiesa Parrocchiale di Ega originaria era stata costruita nel 13. secolo, ma nel 14.secolo un nubifragio ha distrutto l’intera chiesa che à stata ricostruita nel 1600. Si tratta di una chiesa gotica aperta per le visite ogni giorno.

MMM Castel Firmiano
A due passi da Bolzano, Reinhold Messner ha realizzato un altro museo della montagna (e con questo fanno cinque). A Castel Firmiano è sorto un luogo d’incontri del tutto speciale. Il MMM di Firmiano non offre contenuti artistici ma fornisce tante spiegazioni sulle montagne e le genti che le abitano. Il riferimento alle opere d'arte, tuttavia, crea un ponte temporale offrendo una biografia collettiva dell'alpinismo. Tra osservatori, opere e sale espositive nascerà ogni giorno un nuovo dialogo. L'idea del museo non è tanto quella di offrire documenti sulla montagna ma richiamare invece l'attenzione sulle genti e la realtà in cui vivono creando vicinanza e distacco, curiosità e sorpresa.
Periodo di apertura: Aperto tutto l’anno 10.00 – 18.00
Giovedì giorno di chiusura
www.messner-mountain-museum.it

Giardini Botanici Castel Trauttmansdorff
A Merano si trovano i giardini più belli d’Italia: I Giardini Botanici di Castel Trauttmansdorff. Lo sguardo abbraccia paesaggi esotici e mediterranei, fino a spaziare sulle catene montuose che circondano la soleggiata Merano. I Giardini Botanici di Castel Trauttmansdorffpresentano più di 80 ambienti botanici che prosperano in condizioni climatiche ottimali.
Periodo di apertura:1. aprile – 15. ottobre
Tutti i giorni 9.00 – 19.00.
www.trauttmansdorff.it

Via dei Portici e piazza delle Erbe
È una delle vie più conosciute e frequentate della città di Bolzano. Da sempre cuore pulsante della vita commerciale di Bolzano, i portici sono famosi per la sequenza ininterrotta di negozi eleganti, raffinati, tradizionali e moderni e dalle vetrine particolarmente curate. La via dei Portici è considerata uno dei centri acquisti più rinomati ed apprezzati della regione. È consigliabile ammirare le stupende facciate riccamente ornate ed impreziosite dagli ‘Erker’ (sporti murali poligonali). Si consiglia anche di dedicare tempo alle due farmacie “Alla Madonna” e “Aquila Nera” (la prima è considerata un piccolo museo di oli, essenze, tinture e balsami) nonché all’emporio della Cooperativa degli Artigiani Artistici Atesini.

Castel Presule
L’odierno complesso architettonico del castello con torri, rondelle e l’intera struttura di fortificazione porta l’impronta dell’epoca massimiliana. Il castello ospita durante i mesi estivi periodici concerti di musica da camera e barocca.
www.schloss-proesels.itOsservatorio astronomico e Osservatorio Solare
La finestra verso l’universo a San Valentino di sopra.
Visite guidate ogni giovedì sera con prenotazione obbligatoria presso il Comune di Cornedo all'Isarco, Signora Carmen Zelger, Tel. 0471 361314 - Email: carmen.karneid@gvcc.net
www.sternwarte.it

Museo Archeologico dell'Alto Adige
Inaugurato nel 1998, Il Museo Archeologico documenta la storia del Sudtirolo. Reperti originali, modelli, ricostruzioni, immagini stereoscopiche, video e stazioni multimediali interattive descrivono il piú remoto passato. Il complesso centrale del Museo costituisce l’uomo venuto dal ghiaccio: Ötzi (3.300 a.C.).
www.iceman.it

Museo delle scienze naturali, Bolzano
Il museo delle scienze naturali offre al visitatore un percorso storico, culturale e scientifico attraverso ima delle regioni europee più ricche di contrasti, illustrando la formazione e le caratteristiche delle sue zone montane e fondovalle. Oltre all’esposizione permanente, dove potrete osservare anche animali vivi e un acquario marino con barriera corallina, il museo offre varie mostre.
www.naturmuseum.it

Abbazia di Novacella, Bressanone
Ospita una pinacoteca e una biblioteca di notevole fama. Per visite in gruppi occorre prenotare.
Guide su prenotazione: dal lunedì al sabato ore 10.00. Chiuso la domenica e i giorni festivi.
Tel. 0472 836189 - www.kloster-neustift.itCastel Tirolo - Tirolo
Museo della Cultura e Storia dell’Alto Adige Signoria del Conti del Tirolo presso Merano.
Dal 16. marzo al 30. novembre 2004 il museo è aperto giornalmente, eccetto il lunedì, dalle 10.00h alle 17.00h.
Tel 0473 220221- www.schlosstirol.it

Le nostre offerte

Ski Opening 1 giorno gratuito
07/12/17 - 17/12/17
Soggiorno di 4 notti e 4 gi...
NATALE – UN SOGGIORNO DA RELAX
17/12/17 - 26/12/17
Per alcuni è l'entusias...
HIT Bianco 1 giorno gratuito
07/01/18 - 04/02/18
Soggiorno di 7 notti al pre...

...continua e scopri ancora altre offerte...

prenotazione
& booking
CHECK-IN  
CHECK-OUT 



MwSt.Nr. 01699120216 - © Internet Service - Impressum / Privacy